Mostra “Donatello, il Rinascimento” a Firenze

Non una semplice mostra ma un vero e proprio evento culturale con protagonista uno dei maestri più importanti del rinascimento: Donatello. A partire dal 19 marzo 2022 la Fondazione Palazzo Strozzi e i Musei del Bargello, in collaborazione con gli Staatliche Museen di Berlino e il Victoria and Albert Museum di Londra, presentano “Donatello, il Rinascimento“, una mostra curata da Francesco Caglioti che ospita circa 130 opere tra dipinti, sculture e disegni provenienti da quasi 60 tra musei ed istituzioni al mondo.

La mostra ricostruisce il percorso di questo grande maestro, prediletto dalla famiglia Medici, a confronto con capolavori di artisti a lui contemporanei quali Brunelleschi e Masaccio, Mantegna e Giovanni Bellini, ma anche successivi come Raffaello e Michelangelo. Il più grande e completo progetto espositivo mai realizzato sull’artista. Distribuita su due sedi, Palazzo Strozzi e il Museo Nazionale del Bargello, la mostra propone un viaggio attraverso la vita e la fortuna di Donatello articolato in quattordici sezioni. Si inizia dagli esordi e dal dialogo con Brunelleschi, proponendo il confronto tra i due celebri Crocifissi lignei provenienti dalla Basilica di Santa Croce e da quella di Santa Maria Novella. Si procede poi attraverso i luoghi per cui Donatello ha lavorato (Siena, Prato e Padova, oltre a Firenze), trovando moltissimi seguaci.

Conclude la mostra una sezione speciale dedicata all’influenza di Donatello sugli artisti a lui successivi, tra cui Raffaello, Michelangelo e Bronzino. Nessun artista ha segnato così profondamente l’arte del Quattrocento come Donatello, scultore e architetto divenuto riferimento indispensabile per intere generazioni di artisti con i quali ha sviluppato e condiviso generosamente il proprio sapere.
A Palazzo Strozzi la mostra si dispiega in un percorso cronologico-tematico che ricostruisce la biografia
artistica di Donatello attraverso cento capolavori quali il David in marmo e l’Amore-Attis del Bargello, gli
Spiritelli del Pergamo del Duomo di Prato, il Crocifisso.


Al Museo Nazionale del Bargello il percorso comprende opere iconiche di Donatello dal San Giorgio
marmoreo al David in bronzo ed importanti prestiti come la Madonna delle nuvole del Museum of Fine Arts di Boston.


La mostra si espande in tutta la città di Firenze e nella Regione Toscana grazie anche alla collaborazione con
le più importanti istituzioni culturali del territorio, tra cui spiccano l’Opera di Santa Maria del Fiore, l’Opera
di Santa Croce, l’Opera Medicea Laurenziana e l’Opera della Metropolitana di Siena, che custodiscono
fondamentali capolavori inamovibili dell’artista. La Fondazione Palazzo Strozzi propone infatti la speciale
iniziativa Donatello in Toscana, un progetto che conduce alla scoperta di oltre 50 opere di Donatello.



Il Blog del Marchese Copyright © 2021 - Website Development 

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione mediante cookie, nel rispetto della tua privacy e dei tuoi dati. Ulteriori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi