Una scarpa rossa contro la violenza sulle donne. #Cinti

cinti mostra contro la violenza sulle donne

Una scarpa rossa per di no alla violenza sulle donne. Questo il tema sviluppato nella mostra fotografica inaugurata presso lo store Cinti di Bologna, in via Indipendenza 12, che sono andato a visitare grazie al gentile invito di Elena addetta stampa del brand.

Moda e solidarietà nel progetto “WearRedShoesAgainstFemicide” voluto da Cinti in collaborazione al magazine Proud Project.

silvia pasquetto per cinti

Tre sono le artiste coinvolte, ognuna con una identità e visione differente sul tema, ma accomunate dalla scarpa rossa: Noemi Trezzi, Silvia Pasquetto, Valeria Farinella.
Valeria Farinella (fotografa di moda originaria di Messina): “Il progetto espositivo per Cinti si ispira in generale alla mia idea di fotografia che non è mai urlata, che ritrae una donna, quasi angelicata, molto emotiva, pura, bambina quasi innocente. Questo tema l’ho voluto riprendere per parlare della violenza attraverso il mosso. C’è un contrasto tra interno ed esterno. L’interno è quello dell’innocenza dove tutto è molto fermo, e l’esterno che implica una contaminazione. Il mosso implica movimento e quindi contaminazione, movimento sia della persona, che si muove nello spazio, sia di tutto ciò che è attorno a lei che la influenza”.

silvia pasquetto per cinti
Silvia Pasquetto (fotografa di moda e di ricerca artistica): “Presento due progetti diversi. C’è la fotografia, locandina dell’evento dal titolo “When I lost my wings” (Quando persi le mie ali), che mi appartiene molto perchè utilizza l’autoritratto. Ho pensato a come interpretare la scarpa rossa, mi è venuta in mente l’immagine della scarpa appoggiata sulla schiena come se fosse realmente una ala sostitutiva a raccontare delle donne che subiscono violenza. Attraverso questo gesto della scarpa rossa riprendono quelle ali che si sono spezzate con la violenza. L’altro progetto, lavoro a sei mani con Elena Friso e Veronica Ramses, nasce come lavoro complesso non come immagine di sintesi, un progetto che ha senso guardando tutte le foto insieme. In questo caso si vuole rendere il concetto che ogni donna rappresenta ogni donna, questa pelle molto destrutturata con il colore bianco e la scarpa rossa sempre come simbolo forte contro la violenza. Credo che tutte le donne si ritrovino in una unica vibrazione, siamo alla fine una anima sola”.

noemi trezzi per cinti
Noemi Trazzi, di anni 17, “Espongo tre fotografie e mi sono ispirata alle ninfe nei boschi perché è un modo per sdrammatizzare il tema della violenza ed è un mondo che mi affascina molto. La ninfa mi ispira eleganza, femminilità, raffinatezza e mistero”.
Dj set, cocktail rigorosamente Red, così come i confetti e l’iconica scarpetta rossa come decoro per dolci e per il portachiavi regalato a tutti i presenti.
Parte del ricavato delle vendite della giornata è stato devoluto alla associazione Casa delle donne per non subire violenza.
Davvero una gran bella iniziativa.

wearing

Shoes Alberto Moretti|jacket Manuel Ritz|sock Harmont&Blaine

elena galbusera alberto moretti WearRedShoesAgainstFemicide 6 noemi trezzi per cinti mostra cinti contro violenza sulle donne 10 cinti boologna WearRedShoesAgainstFemicide cinti WearRedShoesAgainstFemicide IMG_8843


Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Il Blog del Marchese Copyright © 2021 - Website Development 

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione mediante cookie, nel rispetto della tua privacy e dei tuoi dati. Ulteriori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi