Haider Ackermann Special Guest Pitti Uomo 78

Mercoledì 16 giugno

Haider Ackermann è l’ospite speciale della sesta edizione di Pitti W_Woman. Alle ore 20.30 di mercoledì 16 giugno, la presenza a Firenze di Ackermann è stata celebrata dalla Fondazione Discovery con un evento speciale, “A Carte Blanche named OPIUM – Wardrobe for Men… & Women”, concepito come una performance site-specific per l’esclusiva atmosfera barocca di Palazzo Corsini.

Non solo una sfilata, ma un vero e proprio evento. Non una semplice location, ma un palazzo storico illuminato da antichi lampadari chandelier.

Lo stilista, di origini colombiane, è stato l’ospite d’onore della 6° edizione di Pitti_Woman, a Firenze. Per l’occasione, il designer ha dato vita a una “messa in scena” romantica e decadente, nelle sale e nei cortili di Palazzo Corsini.

“Siamo molto lieti che Haider Ackermann abbia accettato il nostro invito – dice Lapo Cianchi, direttore comunicazione & eventi di Pitti Immagine – perché esprime quella capacità di elaborare un pensiero originale sulla moda che noi cerchiamo quando lavoriamo con i fashion designers. Abbiamo seguito Ackermann sin dalle sue prime presentazioni a Parigi e adesso che la sua poetica, il talento visionario e il senso per la memoria si sono saldati con una crescente forza drammatica e seduttiva, abbiamo deciso che era il momento giusto di offrirgli un palcoscenico diverso, il nostro, dove si potrà sentire libero di proseguire nel suo personale racconto o magari ispirato a sperimentare qualcosa di inedito”.

L’evento è stato preceduto dalla presentazione del libro-diario del designer e soundtrack della serata Jamie Bochert, ballerina, modella e cantante fidanzata con Michael Pitt, nuovo volto del cinema americano.

Gli invitati sono stati accompagnati nelle grandi stanze affrescate dove è stato servito finger food a base di pesce, poi in un chiostro, in un grotto e infine in un grande ambiente, occupato per l’intera lunghezza da una tavolata sulla quale cascate di frutta e grosse coppe argentate dal sapore seicentesco.

Il cortile del palazzo per l’occasione trasformato in un enorme salotto, dove 15 lampadari di cristallo illuminavano le poltrone per gli ospiti, tutte rigorosamente diverse tra loro.

Sulla ghiaia hanno passeggiato 5 modelle e 10 uomini affascinanti, i primi disegnati dalla matita di Ackermann. Il rumore dei sassolini è stato morbidamente coperto da una performance musicale live di Jamie Bochert.

L’ispirazione degli abiti sono le atmosfere viscontiane e la Traviata di Zeffirelli.

Casacche morbide rielaborate in chiave contemporanea con broccati e sete dal sapore l orientaleggiante. Ai piedi ciabatte soft di tonalità che passano dal viola, al turchese, alle fantasie animalier. La sfilata si chiude sulle note di Bob Dylan.

Tra gli ospiti Francesco Bonami, Ferruccio Ferragamo, Susy Menkes, James Bradbourne, Lapo Cianchi, G. Marzotto.


Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Il Blog del Marchese Copyright © 2021 - Website Development 

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione mediante cookie, nel rispetto della tua privacy e dei tuoi dati. Ulteriori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi