Calza si o calza no? Istruzione per l’uso

Quando indossare le scarpe senza calze o con le calze

Signori Gentleman,
ormai è davvero un dilemma: calza si o calza no? Caviglia nuda tra tomaia ed orlo dei pantaloni? Se Balthus poteva osare indossando calza rossa e zoccoli, il dubbio sulla calza rimane. In passerella abbiamo visto, sia in estate che in inverno, uomini senza calzini anche per occasioni formali ma con grande fatica possiamo accettare che il nude look della caviglia possa essere elegante. Per essere alla moda non basta togliere il calzino, occorre sempre contestualizzare il tutto, così come anche l’età può essere un fattore determinante: ad un ragazzino di 17 anni si può perdonare tutto, ad un uomo di 40 no! Prima il cappello, poi i guanti, ed infine la cravatta…Oh Mores! Addio a tutti quei dettagli che da sempre contraddistinguono un uomo elegante da uno vestito bene.

Anche vero che oggi il pantalone ha perso qualche centimetro in lunghezza quindi la calza è davvero brutta da vedersi, specialmente quando si attacca al pantalone per via dell’effetto elettrostatico.
Parentesi: non menziono volutamente i “fantasmini”, perchè sono il male peggiore, non è vero che sono invisibili, dalle scarpe escono sempre brandelli di calza che fanno un effetto ancora più orrido di una calza bianca o di un calzino corto.
A favore dei sostenitori del senza calza c’è chi trova la caviglia maschile molto sensuale. Può essere anche veritiero il tutto ma attenzione: questo nuovo lusso ammesso dal fashion system ha senso solo per le calzature estive.

Secondo alcuni puristi dell’eleganza anche indossare i mocassini in inverno è quasi un reato per il fatto che si intravede una larga porzione del calzino e l’attenzione si focalizza su quest’ultimo. Ma non è un errore di stile. Possiamo indossarlo anche in inverno stando attenti a scegliere quelli in pelle e non in camoscio, lunghezza del pantalone non troppo corto e calzini dai colori sobri e scuri.

La scelta se indossare un mocassino con o senza calza va di pari passo con il proprio modo di essere, sarebbe impossibile dare certezze in questo campo. Pur vero però che vi sono accortezze di cui bisogna necessariamente tener conto.
Quando indossare un mocassino senza calze
Police all’insù per “no calza” quando ricorro le seguenti condizioni: solo estate, pantalone casual o informale dalla gamba stretta e dritta, no campana, e con un fondo non ampio (massimo 17 cm.). Nei pantaloni da completo è ammesso il risvolto, ma non deve essere inferiore ai 3 cm.. La lunghezza del pantalone deve appena sfiorare la scarpa sulla parte anteriore. Assolutamente si per bermuda o shorts. No calza per le slipper e un ni per le stringate (a me personalmente non piace la stringata senza calza).

Quando indossare un mocassino con calze
Regola: nelle occasioni formali ed eleganti, sia in estate che in inverno, i mocassini, così come le stringate, vanno con i calzini. Quindi per una cerimonia, appuntamento di lavoro, cena di lavoro non puoi andare a caviglia scoperta. La calza deve essere rigorosamente lunga, in filo di scozia o cotone, e si può osare con fantasie solo se micro e discrete.

calzaSe nonostante questi consigli siete assoluti assertori della caviglia nuda in estate ed inverno ed in qualsiasi circostanza, ricordate però di curare per bene i vostri piedi. Soprattutto in estate di salvaguardarli utilizzando un po di borotalco sulla suola, oppure una soletta al carbone o una crema isolante.

Pollice verso il basso e caduta di stile. Mai indossare uno smoking senza calze!


Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Il Blog del Marchese Copyright © 2018 - Website Development 

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione mediante cookie, nel rispetto della tua privacy e dei tuoi dati. Ulteriori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi