Il gentleman: tra storia e contemporaneità

il gentiluomo moderno

Il gentleman moderno

Il gentleman è una specie in continua evoluzione un po’ come è stato il percorso dell’essere umano: dallo stadio scimmia a quello attuale. L’evoluzione non si è mai fermata e l’uomo è divenuto con il tempo poi un… gentleman. Nel corso della storia si parla di gentleman già in epoche come il Medioevo ed il Rinascimento dove aveva una valenza diversa da quella odierna. Il termine deriva da gente, in latino gens, che indica famiglia, razza, stirpe. In parole povere un gentiluomo era il nobile, l’aristocratico che poteva vantare tanto sangue blu, feudi, castelli, un cardinale o un papa in famiglia ed una stemma da inserire ovunque.

gentleman
Storicamente l’accezione occidentale moderna del gentleman nasce in Inghilterra nel sec. XVII. Giacomo II, re d’Inghilterra, a sua madre che lo implorava di nominare gentiluomo il figlio borghese, rispose: “Tutt’al più posso farne un nobiluomo, signora, ma solo il Padreterno potrà farne un gentiluomo…”. Da questo periodo in poi possiamo affermare che nasce l’idea che il gentleman poteva essere non solo il nobile, ma anche una persona sprovvista di araldica e blasoni ma ricchissima di istruzione, galateo, gusto e stile.
Su come si deve comportare un gentiluomo le fondamenta sono state tracciate in Italia nel lontano 1528 con Il Cortegiano di Baldassarre Castiglione che esortava alla mondanità, alla conversazione, alla cortesia con “sprezzatura”, cioè con quella che oggi noi definiamo nonchalance, disinvoltura. A seguire nel 1550 Il Galateo di Giovanni della Casa e Le lettere al figlio di Lord Chesterfield del 1774. Il Gentleman è la summa di tanti tasselli che compongono un unico mosaico.

il gentiluomo moderno
Il quesito è se l’eleganza, che connota la figura del gentleman, è innata o si può acquisire? Mettendo da parte le distorte visioni di personaggi che si autoproclamano Gentleman ci sono casi storici in cui prevale il DNA e la teoria dell’eleganza innata, vedi i Windsor, i Rothshild, gli Agnelli ed i Kennedy. Non mancano esempi di eleganza senza antenati: su tutti Cary Grant. Possiamo affermare che oggi l’eleganza non è solo innata ma attraverso lo studio accurato del guardaroba maschile è possibile ottenere grandi risultati. Per le occasioni formali sarà necessario possedere uno smoking, da indossare con papillon da annodare a mano, ricordandoci che non va mai portato per un matrimonio. Se avete bisogno di consigli su dove  acquistare uno smoking senza spendere cifre folli vi consiglio di approfittare delle offerte ASOS. Con l’arrivo dell’estate non potrà mancare un abito doppio petto, un blazer blu, una giacca in jersey destrutturata, un pantalone bianco, una camicia di lino, ed un cappello di paglia. Per questa stagione giochiamo con gli accessori che riescono a regalare quel tocco glamour: cravatte, pochette, occhiali da sole, gemelli e… scarpe in quantità.

il gentiluomo moderno (2)

In un guardaroba estivo devono essere almeno presenti una loafer, una stringata (oxford e derby), una doppia fibbia, un mocassino ed una sneaker. Ognuna per uno specifico outfit a seconda dell’occasione e del dress code che vogliamo ottenere: formale, casual chic ed informale. Come rendere un abito chiaro, che si indossa solo per occasioni informali, un passpartout della nostra estate cambiando solo gli accessori? Vi spiego come fare. Abbinandolo ad una camicia botton-down, una pochette in lino, sneaker in tela, avremo un look informale.

gentleman

Per essere più eleganti basterà indossare una camicia bianca, preferibilmente collo italiano, una cravatta in seta, una pochette in seta, un mocassino, in pelle o camoscio, con nappine o senza. Mentre per avere un aspetto più professionale indosseremo una camicia bianca (collo francese), cravatta in seta tinta unita, pochette e scarpa stringata.

Il gentleman moderno

the modern gentleman


Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Il Blog del Marchese Copyright © 2018 - Website Development 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi